THELUMvr
11 luglio 2017
h. 21:00

Luogo

La Corte

prezzi

Sold Out


biglietteria

-

note

h. 18:00 Apertura biglietteria per ritiro biglietti
h. 19:00 Apertura porte
h. 21:00 Inizio concerto

Vista la grande affluenza comunichiamo che sarà disponibile un parcheggio gratuito nell’area ex Fiera della Pesca di Ancona e che il Parcheggio degli Archi, in via Terenzio Mamiani, rimarrà aperto con tariffa ordinaria fino alle ore 1.00.


Spilla Festival

WEBSITE

The Lumineers

Il loro coinvolgente sound ha scalato le classifiche mondiali conquistando milioni di fan. Cleopatra, il secondo album della band, pubblicato lo scorso 8 Aprile via Universal Music e anticipato dal singolo Ophelia, ha raggiunto in pochissimo tempo il primo posto nelle classifiche americane ed europee.
Il loro omonimo disco di debutto è stato nominato ai Grammy Awards come Best New Artist e Best Americana Album, rimanendo per 46 settimane alla #2 posizione della Billboard 200.
Ho Hey, il singolo che ha consacrato il loro successo, è rimasto per ben 62 settimane in #3 posizione nella Billboard Hot 100, raggiungendo oltre 157 milioni di visualizzazioni su YouTube.
Dall’annuncio del loro secondo album, Cleopatra, The Lumineers hanno collezionato un successo dietro l’altro in tutto il mondo. Solo nel nostro Paese la band ha registrato ben quattro sold out.

OPENING ACT // THE SHELTERS
Chase Simpson (voce/chitarra), Josh Jove (voce/chitarra), Sebastian Harris (batteria) e Jacob Pillot (basso) debuttano in Italia con “The Shelters”, pubblicato lo scorso giugno via Warner Bros. Records e co-prodotto da Tom Petty. Un’esplosione di southern californian rock and roll. In tour con artisti del calibro di Band Of Horses, Gary Clark Jr., The Kooks e tanti altri ancora, la band aprirà il concerto dei The Lumineers. Hanno appena fondato la band quando Tom Petty ascolta per la prima volta i loro brani e ne rimane così affascinato da invitarli nel suo studio. Forse decisi a fargli vedere che non aveva commesso un errore o forse semplicemente stregati dal modo in cui quei vecchi amplificatori suonavano, i quattro hanno saputo cogliere il momento e mettersi al lavoro, diventando una vera e propria band. Rebel Heart” e tutti gli altri brani che compongono “The Shelters” hanno un’immediatezza, un’emozione, un’intelligenza e maturità musicale che smentiscono la giovane età della band.

Share this post