Filo filò

di e con Marco Paolini

2 luglio 2019 / h. 21:30

La Corte

poesia presente

La globalizzazione, Internet, l’intelligenza artificiale, la bíoingegneria producono accelerazione e discontinuità che danno eccitazione e disorientamento, stupore e nuove abitudini. Le nuove applicazioni hanno bisogno di acceleratori, di incubatori di idee. Allora il filò a teatro serve a rallentare il flusso, a unire i puntini attraverso la forza dell’oralità. Una forma magra di teatro, senza scena e senza personaggi, non una storia ma un filo di storie tenuto insieme con mestiere (quel che basta) e necessità (quella non manca). Era filò nel Veneto una veglia contadina nelle stalle durante l’inverno ma anche l’interminabile discorso che serve a far passare del tempo… e niente altro (Andrea Zanzotto).

Assistenza alla regia Silvia Busato | Audiovisivi e luci Michele Mescalchi | Fonica Piero Chinello | Direzione tecnica Marco Busetto | Prodotto da Michela Signori per Jolefilm

NOTE

In collaborazione con AMAT

prenotazioni: AMAT, tel. 071.2072439 da lunedì a venerdì, h. 16-20 oppure sul luogo dell’evento un’ora prima dello spettacolo

Maggiori informazioni:
www.lapuntadellalingua.it

La Punta della Lingua
WEBSITE
QUANDO

2 luglio 2019 / h. 21:30

DOVE

La Corte

PREZZI

Posto unico numerato 20 €
Posto in piedi 12 €

BIGLIETTERIA

-