Scienza e saggezza nel tempo del virus - Luigi Frigerio

KUM! Festival

18 ottobre 2020 / h. 15:30

Auditorium Orfeo Tamburi, Sale Streaming

letteratura presentestreaming presente

La pandemia provocata dal nuovo coronavirus si è diffusa nel mondo generando in pochi mesi paura, sofferenze e morti. L’OMS ha fatto un bilancio della pandemia dopo che Covid 19 ha colpito tutti i continenti, con oltre 650 mila morti e 16 milioni di casi nel mondo. L’Italia è stata il primo paese europeo colpito dal contagio virale a partire dal 20 febbraio 2020. Da allora fino a luglio 2020 sono stati confermati 246 mila casi con oltre 35 mila decessi. Dall’inizio del contagio, in Italia hanno perso la vita 163 medici e 40 infermieri. Durante la fase acuta dell’epidemia, io sono stato paziente all’ospedale di Bergamo dove lavoro da anni come medico. In quei giorni, mi sono chiesto “che dire di fronte a questo flagello inatteso? anch’io sono stato colpito dalla polmonite che mi ha portato dall’altra parte della barricata. In quella circostanza non ho provato l’angoscia del nulla che genera spavento. Non ero solo. Subito mi fu chiaro che il virus era l’occasione per ripensare alle certezze che ci hanno fatto credere di essere noi i padroni del mondo. Ma davvero non è così!”. A quel tempo la scienza che indagava sul Covid era già diventata punto di riferimento e nuova religione in tutto il mondo.

Nella guerra contro l’epidemia c’è il male della morte, dove germi e virus sono i nemici, e c’è il bene della guarigione, dove gli amici sono medici ed infermieri che offrono le cure per salvarsi. Per frenare la pandemia, la scienza ha proposto il rispetto della quarantena. Un rito da praticare insieme, utilizzando nuovi paramenti come guanti, camici e mascherine, mantenendosi a debita distanza. Abbiamo imparato ad aver paura del vicino, del congiunto, degli oggetti e dei rapporti. Viviamo ora sotto l’incubo della seconda ondata, di una pandemia inarrestabile che in ogni momento potrebbe tornare a colpire. Abbiamo rinunciato alla libertà di viaggiare, lavorare, frequentare amici e mantenere relazioni sociali. Anche la religione e l’economia hanno ceduto al primato assoluto della scienza medica. La medicina intanto ha raccolto la domanda di salute e salvezza che finora altri soggetti avevano recepito. L’epidemia è un peso che opprime i popoli e favorisce l’avvento di un ordine sociale diverso. Ancora non conosciamo le capacità del virus di modificarsi e di tornare a colpire, ma la sua presenza ha cambiato le nostre abitudini di vita. Siamo di fronte a un nemico invisibile che è dentro e fuori di noi. Ci troviamo a un bivio. La mutazione della nostra epoca non è solo di natura economica, politica o sanitaria. Dobbiamo scegliere fra un progetto collettivo di salute che nega la libertà in cambio di sicurezza oppure una visione di salvezza che cerca il senso della vita accettandone gli inevitabili rischi. Il rapporto con il futuro implica la responsabilità in circostanze e avvenimenti di cui non possiamo prevedere tutte le conseguenze. E’ impossibile azzerare i rischi. Di paura si muore e di rischio si vive! Possiamo affrontare il pericolo in modo intelligente per riprendere la vita in tutti i suoi aspetti. Ben venga il contagio della libertà contro la paura che nega ogni legame e spegne la vita.

NOTE

Le lectio si svolgono tutte nell’Auditorium de La Mole e trasmesse su maxi schermo nelle sale adiacenti l’Auditorioum. In contemporanea anche online streaming sul sito di KUM, de La Mole, sulle pagine Facebook di KUM Festival e in tv sul circuito interregionale di èTv.

Per prenotare, accedere alla sezione Programma. Sotto ciascun evento troverai due pulsanti: cliccando sul pulsante rosso sarà possibile prenotare l’evento live in Auditorium, mentre cliccando sul pulsante blu sarà possibile prenotare lo streaming nelle altre sale della Mole.

Dopo aver prenotato, sarà necessario ritirare il proprio biglietto nelle biglietterie allestite alla Mole, aperte a partire dal 15 ottobre e per tutta la durata del Festival.

L’accesso all’Auditorium e alle altre Sale sarà possibile a partire da 30 minuti prima dell’orario di inizio dell’evento; non sarà possibile entrare dopo l’inizio dello stesso.

Maggiori informazioni e programma completo: www.kumfestival.it

Kum!
WEBSITE
QUANDO

18 ottobre 2020 / h. 15:30

DOVE

Auditorium Orfeo Tamburi, Sale Streaming

PREZZI

Ingresso gratuito su prenotazione

BIGLIETTERIA

www.eventbrite.it/e/biglietti-streaming-scienza-e-saggezza-nel-tempo-del-virus-luigi-frigerio-123770343429