Una coreografia che per il suo ritmo e le se sue atmosfere risulta perfetta per descrivere lo stato d’animo di chi vive la quarantena