L’Ammore nun’è ammore

30 sonetti di Shakespeare traditi e tradotti da Dario Jacobelli 

6 agosto 2020 / h. 21:00

La Corte

poesia presenteteatro presente

Con Lino Musella
e Marco Vidino (cordofoni e percussioni)
regia Lino Musella
produzione Elledieffe

Lino Musella – attore tra i più apprezzati della sua generazione, Premio Ubu 2019 come migliore attore per The night writer di Jan Fabre – è protagonista di una recita dei sentimenti che, partendo dall’immortale originale shakespeariano, trae linfa vitale dalla traduzione e dal tradimento delle versioni napoletane di Dario Jacobelli, giovane scrittore e autore di canzoni (Alma Megretta, 99 Posse, Peppe Barra) precocemente scomparso. Non aveva scadenze, non doveva rispettare le indicazioni o correzioni di nessun editore. Per committenti aveva i suoi amici più cari ai quali dedicava ogni sua nuova traduzione. I Sonetti in napoletano suonano bene. Battono di un proprio cuore. Indossano una maschera che li costringe a sollevarsi dal foglio per prendere il volo, tenendo i piedi per terra. (Lino Musella)

NOTE

In collaborazione con Amat

Prevendite: AMAT, tel. 071.2072439 da lunedì a venerdì, 16-20 oppure sul luogo dell’evento un’ora prima dello spettacolo

Punti vendita Vivaticket elenco su www.vivaticket.com

Maggiori informazioni:
www.lapuntadellalingua.it

La Punta della Lingua
WEBSITE
QUANDO

6 agosto 2020 / h. 21:00

DOVE

La Corte

PREZZI

Posto unico numerato 1o €

BIGLIETTERIA

www.vivaticket.com/it/biglietto/l-ammore-nun-e-ammore/149844