MaTerre VR Experience

poesia in realtà virtuale a 360 gradi

9 agosto 2020 / h. 17:00

Sala Boxe

cinema presentepoesia presente

Film collettivo in cinque episodi, unico nel panorama cinematografico internazionale, MaTerre VR Experience fonde insieme immagini in movimento e poesia in realtà virtuale a 360 gradi. L’opera nasce all’interno del Cantiere Cinepoetico Euromediterraneo che si è tenuto a Matera nel 2019. Gli episodi del film nascono dall’incontro artistico tra cinque registi e cinque poeti di area euromediterranea: Gianluca Abbate (Italia) e Eduard Escoffet (Catalogna/Spagna) per Cos endins, Domenico Brancale (Italia) e Blerina Goce (Albania) per Ate ca tu, Vito Foderà (Italia) e Yolanda Castaño (Galizia/Spagna) per Mai terra, Giuseppe Schillaci (Italia/Francia) e Aurélia Lassaque (Occitania/Francia) per Transhumance, Elena Zervopoulou (Francia/Grecia) e Nilson Muniz (Brasile/Portogallo) per BeLeaf. Il progetto prova a ripensare radicalmente l’immaginario della terra dei Sassi mediante un connubio tra innovazione e tradizione, oralità e tecnologia. Direzione artistica: Antonello Faretta, Paolo Heritier e Lello Voce. Prodotto da Rete Cinema Basilicata.

Proiezione in formato FLAT senza VR BOX

Proiezione in VR BOX (acquistabile in loco per chi ne fosse sprovvisto)

NOTE

Maggiori informazioni:
www.lapuntadellalingua.it

La Punta della Lingua
WEBSITE
QUANDO

9 agosto 2020 / h. 17:00

DOVE

Sala Boxe

PREZZI

Ingresso libero fino a esaurimento posti

BIGLIETTERIA

-