Cara Scuola…

Cara Scuola…

Dai musei civici chiusi una lettera alla scuola

Cara Scuola,
ti scrivo una lettera per esprimere la mia vicinanza e la stima nei confronti del tuo operato in questo periodo così difficile per tutti noi.

 Volevo farti sapere che sei ancora al centro della mia progettazione educativa e che mi mancano tantissimo i tuoi più piccoli e più grandi studenti.
Come me anche tu, ti sei rimessa in gioco in pochissimo tempo e hai rivolto le priorità alla natura umana dei bambini e degli adolescenti.

 Entrambi siamo partiti dalla necessità di relazione, dal bisogno di costruire un rapporto di vicinanza nuovo e, forse come non mai, caratterizzato dall’ascolto reciproco.

 Il museo, come la scuola, ha confermato ora più che mai (anche se nessuno aveva più dubbi) che la connessione con le persone è reale e costituisce la natura del nostro operato.

Nel mio caso, questo momento sta confermando la forza delle relazioni nate dal rapporto con l’arte e con la storia all’interno dei miei spazi evocativi.
Queste relazioni sono significative nel processo educativo lungo tutto l’arco della vita delle persone.
Io, quindi, come te, divengo sempre di più luogo di aggregazione e spazio prezioso per coltivare la libertà di espressione e di opinione per la crescita del pensiero critico e libero.

 Il museo come la scuola, sono luoghi sicuri delle nostre città, luoghi che hanno il dovere di innescare relazioni di affetto con i suoi cittadini.

 Ricordi le parole di Franco Cambi?
Già nel 2003 definiva l’educazione ai beni culturali un’emergenza socio-culturale.
Abbiamo il compito di costruire una sensibilità e una forma mentis in modo che ogni cittadino sia reso consapevole dei diritti e dei doveri che ha rispetto a questi beni, perché li riconosca, li sappia leggere, li sappia apprezzare, fino a considerarli come suoi. Spiritualmente suoi.

 Da febbraio a giugno tantissimi studenti sarebbero venuti a trovarmi se non ci fosse stato il coronavirus.
La mia ragione d’essere include soprattutto la funzione educativa che si valorizza grazie alla tua collaborazione. Molti bambini e ragazzi nutrivano l’aspettativa di venirmi a trovare.

Nonostante questo momento così difficile voglio tentare di soddisfare le aspettative dei bambini e dei ragazzi che sarebbero voluti venire al museo. 

Vorrei costruire, in questo nuovo mondo, un ponte che unisca l’arte e la storia ai tuoi studenti. Vogliamo farlo insieme?

Un caro saluto da un Museo chiuso e silenzioso
che vorrebbe tanto tornare a raccontare storie!

bulletin

CORTO DORICO FILM FEST 2021 – AL VIA DOMANI I BANDI 2021 Al via domani i bandi 2021 Concorso Nazionale Cortometraggi e Concorso Internazionale Amnesty. Iscrizioni per la 18esima edizione aperte fino alla mezzanotte di lunedì 27 settembre 2021. Roma, 30 luglio 2021 – Partiranno domani, sabato 31 luglio 2021 i bandi dei concorsi per cortometraggi per la nuova edizione del Corto Dorico Film Fest (Ancona 4 – […] MORE
L’Estetista Cinica ad Ancona Nel week end 26 e 27 giugno il Museo Tattile Statale Omero ospiterà l’evento Bellezze al Museo con protagonista Cristina Fogazzi, nota come l’Estetista Cinica. Cristina Fogazzi è un’imprenditrice di successo nel settore del beauty, un’estetista che nel tempo ha creato una propria linea di prodotti disponibili sul negozio online Verlab; divenuta famosa grazie ai […] MORE
Call I want YO! La Mole – Cultura presente sta implementando strumenti e modalità di comunicazione che prevedono la necessità di figure professionali giovani e dinamiche che possano accrescere le capacità di azione, dinamismo e innovazione nei processi e nelle logiche di gestione. La Mole vuole rendere protagoniste le nuove generazioni, sostenendo la crescita di competenze al servizio del […] MORE
Il ritorno di Musei e Mostre I Musei Civici di Ancona tornano ad offrire l’arte in presenza, affiancandola all’intensa programmazione online degli ultimi mesi. Il giorno delle riaperture è il 10 febbraio. Riapre la mostra di Letizia Battaglia alla Mole Vanvitelliana. La mostra è visitabile dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19. La mostra non sarà visitabile nel weekend, come […] MORE